RIVALTA, ELEZIONI COMUNALI: VOTA NO TAV

Marinari No Tav

Giovedì sera 11 maggio il Comitato No Tav di Rivalta ha organizzato un confronto tra i candidati alla carica di Sindaco di Rivalta Michele Colaci, Nicola De Ruggiero, Alberto Gianotti e Mauro Marinari. L’incontro è stato moderato da Maurizio Pagliassotti, giornalista de Il Manifesto.

Durante la serata abbiamo posto 3 domande precise a ciascun candidato:

  1. Considerato che il progetto preliminare RFI prevede almeno 7 anni di cantieri sul territorio di Rivalta, a ridosso dell’abitato a 70 m da San Vittore con il transito di centinaia di camion al giorno, lei è favorevole o contrario a questa opera?
  2. Tenuto conto che in base ai Decreti di nomina del Commissario di Governo, l’Osservatorio Torino Lione non è una sede decisionale, non stabilisce i tracciati, non esprime pareri formali, non eroga compensazioni, una volta eletto come Sindaco come farà a difendere Rivalta e i rivaltesi?
  3. Secondo i dati 2016 dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), il territorio di Rivalta è già fortemente compromesso con il 30% del territorio consumato. Solo i cantieri della Torino Lione occuperebbero un ulteriore milione di m2 quasi tutti agricoli. Quindi, quali interventi prevede sul piano regolatore del Comune?

 

Stiamo pubblicando i video delle risposte dei candidati sul nostro canale YouTube . Successivamente alla serata, abbiamo esaminato le risposte al fine di individuare i candidati concordi con la nostra posizione. Ecco la nostra valutazione in sintesi. Rimandiamo alla visione dei video per i dettagli delle risposte dei candidati.

 

Michele Colaci ha dichiarato di essere favorevole all’opera e di voler riportare Rivalta nell’Osservatorio per proporre modifiche al tracciato.

Alberto Gianotti ha dichiarato di non essere né favorevole né contrario all’opera, dicendo di voler riportare Rivalta nell’Osservatorio per proporre modifiche al progetto e ottenere un controllo dell’attività di cantiere.

Nicola De Ruggiero ha dichiarato di non essere convinto dell’utilità e della priorità dell’opera, segnalando di voler riportare Rivalta nell’Osservatorio per riproporre un confronto su questi aspetti.

Le posizioni sopracitate, al di là delle varie perplessità manifestate sul progetto da alcuni candidati, costituiscono di fatto un’accettazione dell’opera.

 

Da oltre 10 anni il Comitato No Tav Rivalta si batte contro la realizzazione del TAV Torino Lione perché è un’opera inutile, dannosa e antieconomica.

La linea ferroviaria esistente da Torino alla Francia ha una capacità di trasporto ampiamente sottoutilizzata e collega già lo scalo di Orbassano, oggi per lo più privo di attività. Nessuna previsione realistica di potenziamento del trasporto merci su ferrovia giustifica la necessità di realizzare una nuova ferrovia. A maggior ragione nella nostra zona, dove l’unico intervento previsto consisterebbe in un doppione della linea già in esercizio tra Grugliasco e Avigliana, mantenendo il transito prima e dopo sulle linee esistenti. I cantieri ipotizzati determinerebbero un impatto devastante e irreversibile sul nostro territorio, pregiudicando fortemente la qualità della vita e le prospettive future della nostra comunità.

I comuni usciti dall’Osservatorio rappresentano un milione di cittadini, la stragrande maggioranza di tutta la popolazione coinvolta dal progetto Torino Lione in Italia: l’Unione Montana Valle Susa, Rivalta, Torino, Venaria. L’Osservatorio non ha alcun ruolo sostanziale, al suo interno sono ammesse solo posizioni funzionali alla realizzazione dell’opera. Le decisioni sono già prese altrove, ammantate di un consenso inesistente e imposte, come visto in occasione dei carotaggi nel giugno 2016. La partecipazione all’Osservatorio è inutile e controproducente, antitetica con la difesa del territorio e del futuro di Rivalta.

 

Pertanto, in base agli esiti del confronto, Mauro Marinari è l’unico candidato Sindaco No Tav in quanto ha dichiarato in modo aperto, chiaro e inequivocabile la sua contrarietà all’opera, in piena continuità e coerenza con l’operato della sua Amministrazione in questi cinque anni.

Da oggi invitiamo tutte le cittadine e i cittadini rivaltesi a votare per Mauro Marinari e per le liste ad esso collegate.

1 thought on “RIVALTA, ELEZIONI COMUNALI: VOTA NO TAV

  1. Pingback:Rivalta, elezioni comunali: Vota NO TAV – Rivalta Sostenibile

I commenti sono chiusi